fbpx

About Flavio Sanvito

This author has not yet filled in any details.
So far Flavio Sanvito has created 65 blog entries.

Corso di Microsoft Office – in Webinar

Progetto Europa® informa che sono aperte le iscrizioni al Corso di Microsoft Office per persone disoccupate e in cassa integrazione.

📅 Data inizio: 14 dicembre 2020
📆 Data fine: 23 dicembre 2020
⌛ Durata: 40 ore
⏱️ Orario: scarica qui il calendario
🌍 Dove: online in webinar (videoconferenza in diretta)
📜 Attestato: con almeno l’80% di presenza e previo superamento del test finale verrà rilasciato un attestato di competenza riconosciuto in tutta Europa

📕 Scarica il programma

Corsi di Inglese – Gratuiti per disoccupati

Progetto Europa® informa che sono aperte le iscrizioni ai Corsi di Inglese per disoccupati

📅 Data inizio: lunedì 28 settembre 2020
📆 Data fine: venerdì 23 ottobre 2020
⌛  Durata: 80 ore
⏱️ Orario livello base dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00
⏱️ Orario livello intermedio dal lunedì al venerdì dalle 14:00 alle 18:00
🌍  Dove: presso le nostre aule di via Boltraffio 16/B Milano (MM3 MM5 Zara e MM2 Garibaldi)
📜 Attestato: con almeno l’80% di presenza e previo superamento del test finale verrà rilasciato una  certificazione delle competenze da Regione Lombardia

❗❗❗ I corsi sono articolati in due distinti livelli: base ed intermedio. I partecipanti, previo svolgimento di un test preliminare, verranno indirizzati a quello maggiormente in linea con il proprio livello di conoscenza della lingua.

📕 Scarica il programma del corso base

📕 Scarica il programma del corso intermedio

I corsi sono rivolti a persone che necessitano di acquisire o consolidare conoscenze linguistiche applicabili a un contesto lavorativo. Punto forte di questa formazione è il taglio prettamente pratico volto sviluppare competenze non solo teoriche.

Requisiti necessari per la partecipazione gratuita attraverso Dote Unica Lavoro:

  • Essere disoccupati, ovvero privi di impiego, da almeno 4 mesi;
  • Avere un’età compresa tra i 30 e i 65 anni;
  • Essere residenti o domiciliati in Regione Lombardia.

E’ possibile partecipare al corso anche in mancanza dei requisiti sopracitati al costo di € 397,00 (IVA ESENTE).

Webinar: Non solo smart working

Lo scorso mese di giugno si è tenuto un webinar sull’attualissimo tema “Smart Working e.. non solo”. Ha aperto i lavori Flavio Sanvito Ceo e Founder di Progetto Europa per introdurre tutte le tematiche che gravitano attorno a questo concetto: smart training, smart cities, smart living.

E’ stata poi la volta di Massimo Giorgi Responsabile Sviluppo di Fonarcom che ha approfondito il concetto di Smart e presentato le opportunità di Fonarcom, con cui Progetto Europa è da anni in partnership. Si sono quindi evidenziate le opportunità che ogni impresa può sfruttare aderendo al Fondo ed al Conto Formazione relativo gestito da Progetto Europa che proprio in questi giorni sta presentando un nuovo piano formativo.

Ha preso poi la parola Beatrice Zanolini, Direttore di Fimaa e Consigliere CCIAA Milano-Lodi-Monza e Brianza, che ha raccontato il punto di vista degli operatori del settore, il loro approccio allo smart working e come stanno rispondendo alle esigenze della loro utenza.

Sempre in tema è intervenuta successivamente Sara Gilardelli della presidenza di Assostaging descrivendo come chi professionalmente si occupa di home staging, ovvero di ridisegnare gli spazi interni di un’abitazione, ma anche di un ufficio, sta reinterpretando le esigenze intervenute a seguito della situazione emergenziale e dell’esplosione dello smart working.

Mirko Cuneo Ceo e Founder di Nextre impresa operante nel settore dello sviluppo di soluzioni software per l’impresa, ha descritto l’esperienza di chi ha adottato nella propria impresa lo Smart Workng e da tempo anche lo Smart Training.

In conclusione Luca fabiano Ceo e Co-Founder di Techlit, ha riportato le realizzazioni effettuate per conto ed adottate dalla loro clientela relativamente allo Smart Working, e quelle che sta implementando in collaborazione con Progetto Europa relativamente al Bando smart Working di Regione Lombardia.

 

Flavio Sanvito – CEO Progetto Europa

Nuovo Catalogo Formazione Continua fase VI

Con il nuovo avviso Formazione Continua fase VI, Regione Lombardia mette a disposizione voucher formativi destinati a lavoratori dipendenti, liberi professionisti e imprenditori.

Progetto Europa ha ideato dei nuovi corsi in linea con quanto previsto dall’avviso:

– Smart  Cities: ridisegnare le città per un nuovo modo di vivere e di abitare;

– Gestire attività di Social Media Marketing;

– Informatica per le imprese;

– Smart Team: organizzare un gruppo flessibile per superare ogni situazione;

– Storytelling e presentazioni efficaci, come strumenti di digital marketing per l’impresa competitiva;

– Competitività aziendale e sostenibilità ambientale per un’organizzazione vincente;

– Business English (Level: Elementary);

– Business English (Level: Intermediate);

– Saldo e Stralcio e immobili all’asta online.

Segnalaci la tua volontà di partecipare e ti informeremo non appena i corsi saranno disponibili.

 

Rossella Barberio
Area Formazione
Progetto Europa

 

 

 

Pacchetto integrazione DVR rischio biologico + protocollo aziendale per ripartire in sicurezza

Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) è un prospetto, regolato dal D.Lgs. 81/2008, che individua i possibili rischi presenti in un luogo di lavoro e serve ad analizzare, valutare e cercare di prevenire  situazioni di pericolo per i lavoratori.

Infatti, a seguito della valutazione dei rischi viene attuato un preciso piano di prevenzione e protezione con l’obiettivo di eliminare o ridurre le probabilità che si verifichino situazioni di pericolo.

In considerazione all’emergenza epidemiologica e al nuovo rischio da COVID-19, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la nota n. 89/2020 ribadisce la necessità di integrare il DVR con un protocollo aziendale per ripartire in sicurezza e in regola.

A tal proposito Progetto Europa ha creato un pacchetto “integrazione rischio biologico + protocollo aziendale” che sarà redatto dai nostri consulenti a distanza e su misura per la tua azienda.

Per maggiori informazioni siamo a vostra disposizione al numero 02/72003533 o via email: info@progetto-europa.com

Rossella Barberio
Area Formazione
Progetto Europa

Il tirocinio: cos’è e come funziona

Tirocinio. una parola che tutti conosciamo o di cui abbiamo spesso sentito parlare, ma sappiamo realmente cosa significa? Non sempre!

Che cos’è il tirocinio?

Il tirocinio è semplicemente un periodo di formazione durante il quale il Tirocinante acquisisce varie competenze ed è finalizzato all’orientamento e all’inserimento o reinserimento lavorativo, non costituendo perciò un rapporto di lavoro!

Esistono pertanto diverse tipologie di tirocini:

  • Tirocini extracurriculari: rivolti a tutti i soggetti in stato di disoccupazione, beneficiari di sostegni al reddito, lavoratori a rischio di disoccupazione.
  • Tirocini curriculari: rivolti a studenti o soggetti regolarmente iscritti a percorsi di studi, che prevedano tale esperienza nel proprio piano formativo scolastico.

Da cosa sono regolamentati i tirocini?

Esiste una normativa regolamentata dalle singole Regioni, che ne stabilisce i termini riguardanti la durata, i soggetti che vi possono avere accesso e le indennità di partecipazione da attribuire ai tirocinanti.

Quali sono i soggetti coinvolti nel tirocinio?

Il soggetto promotore, l’azienda ed il tirocinante.

Di cosa si occupa l’ente promotore? Le sue funzioni sono la progettazione, l’attivazione ed il monitoraggio del tirocinio, così come la stipula della Convenzione Collettiva con l’azienda, della redazione del PFI (progetto formativo individuale), e dell’individuazione tutor.

Di cosa si occupa L’azienda? Essa è tenuta a formare e retribuire il tirocinante con un’indennità di partecipazione, che varia in base alla fascia oraria di lavoro, senza scendere sotto il tetto minimo di 350€/ 500€ mensili lordi (a seconda del caso specifico)

 

N.B. Il tirocinante deve sempre essere coperto da una polizza RC verso terzi, nonché dalla PAT INAIL, poiché in materia di salute e sicurezza è effettivamente alla pari di un dipendente!

 Come si attiva un tirocinio?

Il tirocinio si svolge sulla base della Convenzione Collettiva e del progetto formativo individuale. La convenzione è sottoscritta dai rappresentanti legali del soggetto promotore e del soggetto ospitante; prevede le regole di svolgimento del tirocinio, i diritti e i doveri di entrambe le parti, le misure in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e le disposizioni in merito all’indennità di partecipazione.

 Quanto può durare un tirocinio?

La normativa di Regione Lombardia stabilisce una durata minima di 2 mesi fino ad un massimo di 12.

In conclusione il tirocinio non costituisce un rapporto di lavoro, ma può essere un’opportunità che ha lo scopo di farvi acquisire maggiori conoscenze e competenze agevolando il reinserimento in azienda, o nel caso di tirocini curriculari esperienze che accrescono il bagaglio culturale oltre che il curriculum.

 

Martina Capuano

Servizi al lavoro

Progetto Europa

La piattaforma di Progetto Europa cresce e si arricchisce costantemente

Settimana dopo settimana, la nostra piattaforma fad.progetto-europa.com si arricchisce di nuovi contenuti.

Si tratta di corsi obbligatori quali quelli legati alla sicurezza, od utili per adempiere a disposizioni di legge ben precise come quelli adottati durante la situazione emergenziale (peraltro ancora in atto) che hanno visto crescere esponenzialmente i nostri utenti.

Vi sono poi corsi dal taglio più pratico e tradizionale quali Excel che verrà affiancato a breve da altri software molto diffusi quali ad esempio PowerPoint.
Inoltre stanno per essere inseriti percorsi formativi legati ad aspetti immobiliari quali “vendite di immobili all’asta” e creditizi “saldo e stralcio”.

Una vera novità nel mondo della formazione è rappresentata da un corso unico “Diventare imprenditore e… rimanerlo” frutto dell’esperienza di Flavio Sanvito Ceo e Founder di Progetto Europa che ha voluto creare uno strumento utile ed innovativo dedicato a tutti coloro che si stanno cimentando nell’avviare un’impresa. La partenza è prevista per la fine del mese di luglio.

Rivolgendoci ad un’utenza multietnica abbiamo inserito alcuni corsi anche in lingua inglese e cinese. È il caso ad esempio di quelli sulla sicurezza, per apprendisti e di Haccp (settore alimentare).

Entro la fine dell’estate quindi la piattaforma raddoppierà i contenuti già presenti che sono stati di grande aiuto soprattutto in questo periodo emergenziale, ma più in generale hanno tracciato la strada della formazione a distanza in diretta e differita che rappresenterà la regola con cui gli utenti soddisferanno i loro fabbisogni formativi.

Rossella Barberio
Area Formazione
Progetto Europa

Appena concluso il corso di Amministrazione del Personale (Paghe e Contributi)

Pronti per un colloquio, determinati ad ottenere un lavoro, desiderosi di dimostrare volontà e passione!!!

In questa foto sono racchiuse tante persone ognuna con la propria storia e in comune il desiderio di ritornare nel mondo del lavoro.

Li unisce la determinazione di aver voluto essere presenti in aula a formarsi, senza perdere un minuto, desiderose di affrontare un colloquio e iniziare un nuovo futuro professionale. Hanno frequentato un corso di “Amministrazione del Personale” (paghe e contributi). Con loro siamo ritornati alla normalità, e, con le necessarie distanze e precauzioni, abbiamo riaperto le nostre aule.

Grazie ai nostri Docenti per la competenza, alle nostre Risorse Umane per l’organizzazione e naturalmente ai nostri Partecipanti per aver creduto in Progetto Europa.

Chiunque desideri incontrarli e conoscere da vicino le loro caratteristiche e qualità può chiederci i curriculum. Li forniremo gratuitamente e con entusiasmo (a info@progetto-europa.com). Se poi li sceglierete potrete anche beneficiare di un bonus assunzione.

 

Flavio Sanvito

CEO

Progetto Europa

 

Relazione sulla valutazione del rischio biologico

La normativa vigente in materia di lavoro disciplina specifici obblighi datoriali in relazione ad una “esposizione deliberata” ovvero ad una “esposizione potenziale” dei lavoratori ad agenti biologici durante l’attività lavorativa. In conseguenza di ciò il datore di lavoro ha l’obbligo di effettuare una “valutazione del rischio” ed “elaborare il DVR” e, se del caso, “integrarlo” con quanto previsto dall’art. 271 del D. Lgs. n.81/2008.

In ottemperanza a quanto affermato dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro in una nota dello scorso 13 marzo, “si ritiene utile, per esigenze di natura organizzativa/gestionale, redigere un piano di intervento o una procedura per un approccio graduale nell’individuazione e nell’attuazione delle misure di prevenzione, basati sul contesto aziendale, sul profilo del lavoratore – o soggetto a questi equiparato – assicurando al personale anche adeguati DPI”.

In ragione di quanto esposto – continua la nota – è consigliabile che il datore di lavoro formalizzi tale azione “con atti che diano conto dell’attenzione posta al problema in termini di misure, comunque adottate ed adottabili dal punto di vista tecnico, organizzativo e procedurale, nonché dei DPI ritenuti necessari, in attuazione delle indicazioni nazionali, regionali e locali delle istituzioni a ciò preposte. Per la tranciabilità delle azioni così messe in campo è opportuno che dette misure, pur non originando dalla classica valutazione del rischio tipica del datore di lavoro, vengano raccolte per costituire un’appendice del DVR a dimostrazione di aver agito al meglio, anche al di là dei precetti specifici del D. Lgs. n. 81/2008”.

Progetto Europa, con i suoi consulenti professionisti, è in grado di supportare le imprese negli adempimenti previsti a salvaguardia e a tutela della salute e sicurezza dei lavoratori che operano tuttora presso le sedi abituali di lavoro.

 

MODULO DI RICHIESTA INFORMAZIONI

 

Per ulteriori informazioni contatta la segreteria all’indirizzo mail: info@progetto-europa.com

Corso di Formazione Specifica Rischio medio e Rischio alto – In Webinar

A seguito dell’emergenza da Coronavirus,

Progetto Europa per venire incontro alle esigenze delle aziende che non hanno ancora ottemperato agli obblighi normativi relativi alla formazione sulla sicurezza, organizza in modalità webinar (aula virtuale) i seguenti corsi:

  • Formazione Specifica rischio medio (8 ore)
  • Formazione Specifica rischio alto (12 ore)

A chi è rivolto:
Il corso di formazione specifica dei lavoratori è rivolto ai lavoratori delle aziende del settore a rischio medio e alto afferenti a qualsiasi macrocategoria di rischio e corrispondenza ATECO 2002-2007.

Modalità di svolgimento:
Attraverso un sistema online di Videoconferenza, una vera e propria “Aula Virtuale”, che consente di partecipare al corso di formazione da casa utilizzando il proprio PC, smartphone o tablet.

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato valido ai sensi di legge.

  • Formazione Specifica rischio medio (8 ore):
    Data: martedì 28 aprile  e mercoledì 29 aprile
    Orario delle lezioni: dalle 9:00 alle 13:00
    Prezzo: 120,00 euro (+ Iva)
  • Formazione Specifica rischio alto (12 ore):
    Data: martedì 28 aprile,mercoledì 29 aprile e giovedì 30 aprile
    Orario delle lezioni: dalle 9:00 alle 13:00
    Prezzo: 150,00 euro (+ Iva)

 

Importante!
Per poter svolgere il corso di formazione specifica il lavoratore deve aver precedentemente frequentato il corso di Formazione Generale di 4 ore per tutti i livelli di rischio. Se il lavoratore non l’ha ancora svolto è possibile iscriversi al corso e svolgerlo on line al costo di 30 euro + IVA, sempre utilizzando il proprio PC, smartphone o tablet.

 

COMPILA IL MODULO DI ISCRIZIONE

 

Per ulteriori informazioni contatta la segreteria all’indirizzo mail: info@progetto-europa.com